Home arrow Progetti arrow Il Popolo Guarani
Il Popolo Guarani PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
sabato 17 marzo 2007

I GUARANI’

 


CHI SONO

 

I Guaranì vivevano in una zona ampia del Sud-America, migrarono verso le zone che oggi costituiscono la Bolivia alla ricerca di nuove terre da coltivare. I loro guai cominciarono nel 1520 con l’arrivo dei colonizzatori spagnoli che cercavano oro, argento, terre e popoli da sottomettere. I Guaranì costituirono l’ultima resistenza alla “conquista” riuscendo, con grandi sacrifici, a mantenere la loro indipendenza per tre secoli.

 L’ultimo scontro avvenne il 28 gennaio 1892 in Kuruyuky(audio)1. Questa battaglia costituì un tentativo di genocidio del popolo Guaranì da parte del nuovo governo repubblicano. Le conseguenze furono devastanti: il popolo si disperse, alcuni emigrarono, altri cercarono rifugio nelle zone più inaccessibili, mentre la maggioranza fu resa schiava. Ancora oggi molti Guaranì boliviani vivono in situazioni di semischiavitù come peones de los terratenientes, le comunità rimaste “libere” sono quasi senza terra e si registra una perdita dell’identità culturale.

 

 

 

DOVE VIVONO

 

La Bolivia è un Paese complesso, si va dalla foresta amazzonica alle catenamontuosa delle Ande. La sua superficie è circa 4 volte quella dell’Italia, ma la popolazione è 10 volte di meno. L’area dove vivono i Guaranì, il Chaco, che si trova nel Sud Est del Paese, è molto vasta, povera d’acqua e di vie di comunicazione; i mezzi di trasporto sono scarsissimi. In alcuni villaggi la corrente elettrica non c’è, in altri viene erogata solo per alcune ore al giorno. In compenso pochissimi terratenientes hanno “beneficiato” delle varie riforme agrarie e non desiderano che questo stato di cose venga messo in discussione. Il popolo Guaranì rivendica il diritto di vivere sulla propria terra.


 

QUALCOSA STA CAMBIANDO

 

Da alcuni anni l’Assemblea del Popolo Guaranì con l’aiuto di Organizzazioni non governative, volontari, associazioni, il vicariato, il governo boliviano, porta avanti progetti finalizzati allo sviluppo delle comunità e alla difesa della dignità del popolo. Ciò ha favorito un recupero dell’organizzazione e la presa di coscienza dal basso;  gradualmente si stanno riscoprendo le radici culturali. Le aree di intervento riguardano la produzione, le infrastrutture, l’approvvigionamento dell’acqua potabile (in alcuni villaggi ancora si beve l’acqua degli stagni), la  terra e il territorio, la sanità e l’istruzione. In quest’ultimo campo, in particolare, molto si è fatto ma tanto ancora rimane da fare. Si è realizzata una campagna di alfabetizzazione degli adulti, si è ottenuto dal governo il diritto all’insegnamento bilingue (Spagnolo e Guaranì) nelle scuole statali e solo ora, grazie al lavoro portato avanti dal Teko Guaranì (l’organizzazione che si occupa di istruzione) sono disponibili testi in Guaranì ma le strutture sono fatiscenti, i laboratori non esistono e  la formazione del personale è inadeguata.

 

 

 

LA REVOLUCION DE LOS CUADERNOS

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Mateo Chumira,mburuvicha (rappresentante della comunità), che nel 1992 venne in Italia per le manifestazioni del cinquecentenario, disse: “…questa volta la nostra rivoluzione la faremo con i lapis e i quaderni…”. Questo discorso è essenziale per tutti i popoli indigeni. Certo, però, non si può rimanere fermi ad una alfabetizzazione tradizionale fatta di lapis e quaderni. Mentre tutto cambia rapidamente è necessario l’addestramento all’uso dei moderni mezzi multimediali.

 

 

 La scuola  "Ieri" :

 

scuola ieri

 

scuola ieri

 

scuola ieri

 

 

 La scuola oggi:

 

scuola oggi

 

scuola oggi

 

scuola oggi

 









Ps(1) per gentile concessione di Radio 1 Rubrica “Pianetadimenticato” andato in onda Lun. 28.04.06 alle ore 8,40. Direttore Gianfranco D’Anna, intervistatrice giornalista Diletta Varlese).

 

Per saperne di più e per contribuire concretamente è possibile mettersi in contatto con:

 

ASSOCIAZIONE

“AMICI DEL POPOLO GUARANI”

Associazione senza fini di Lucro

Costituita presso lo Studio Giusti( re. N. 6347; fascicolo n. 1819. Reg.to a Lucca il 6.12.05

c/c post. N. 69605178           n. cod. fisc. 91033430462     e-mail: girolami. Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

www.amicidelpopologuarani.org

 

 

Ultimo aggiornamento ( giovedý 05 aprile 2007 )
 
< Prec.   Pros. >