Home
CHE GUEVARA - Inchiesta su un mito
Scritto da Fabrizio   
domenica 04 ottobre 2009

Riprese filmate di Franco Lazzaretti e di Giorgio Attenni, Antonio Eguino, Aldo Scarpa.
Hanno collaborato: Danilo Baroncini, Dina Nascetti, Epedocle Maffia.
Montaggio di Luciano Benedetti.


Documentario inedito in tre parti realizzato da Roberto Savio (giornalista, corrispondente della RAI per l’America Latina) nel 1972.

Un'inchiesta sul Che con intervista al soldato che lo uccise.

PER VISUALIZZARE I VARI FILMATI CLICCARE SUI LINK SOTTO INDICATI.

 

Parte I - Nascita di un guerrigliero
Parte II - Le cause del fallimento
Parte III - Morte di un guerrigliero
Ultimo aggiornamento ( lunedý 05 ottobre 2009 )
 
Tarcisio Ciabatti
Scritto da Administrator   
giovedý 02 aprile 2009
Fr. Tarcisio Ciabatti
 
 

Ciabatti Dino (fr. Tarcisio) è nato a Dama, nel comune di Chiusi della Verna (Arezzo), il 5
ottobre 1935.
Come frate minore è stato un grande animatore nella parrocchia di S. Antonio a
Viareggio, e più in particolare nel quartiere di Varignano, dove fu promotore di una
nuova esperienza comunitaria.
In Bolivia dal 1975, si è fatto promotore di un lungo e costante lavoro a favore delle
popolazioni indigene del Chaco Boliviano (sud-est), in particolare dei nativi di etnia
Guaranì. Il suo lavoro ha portato alla costruzione di scuole ed alla promozione di
numerose iniziative di educazione e in ambito sanitario.
L’impegno di fr. Tarcisio e degli altri frati minori ha portato anche all’acquisto di terre
che sono state destinate alla popolazione indigena costretta dai latifondisti in condizioni
di semi-schiavitù. Ancora oggi nell’area circa un migliaio di persone, prevalentemente
di etnia Guaranì, vivono come schiavi all’interno di grandi aziende.
In campo educativo, ricordiamo brevemente che il lungo e proficuo impegno da parte di
Tarcisio, di fr. Ivano Nasini e di altri missionari francescani a fianco delle istituzioni
politiche rappresentative del Popolo Guaranì, ha portato all’approvazione e alla
realizzazione da parte del Governo boliviano di scuole bilingui (Guaranì-spagnolo) ed a
campagne di alfabetizzazione. Oggi esistono libri di testo in lingua guaranì per le scuole
elementari e medie, che attualmente vengono utilizzati nelle scuole pubbliche del
Paese.
Nel settore igienico-sanitario invece l’attività è stata diretta a soddisfare le necessità
basilari dei settori più poveri ed emarginati della popolazione ed in particolare delle
etnie autoctone presenti nell’area e nei territori limitrofi. Grazie alla qualità del lavoro
svolto, il Vicariato Apostolico di Cuevo-Camiri, rispondendo alle esigenze ed alle
richieste della popolazione, è giunto nel 1982 alla firma di una “Convenzione” di
collaborazione con il Ministero della Sanità boliviano (Convenio de Salud: Vicariato
Apostólico de Cuevo - Secretaría Nacional de Salud), dotata di autonomia dal punto di
vista decisionale ed amministrativo e di un proprio Coordinatore, nella persona di
Tarcisio Ciabatti. Tale accordo, periodicamente rinnovato, ha l’obiettivo principale di
sviluppare servizi di base al fine di raggiungere una copertura di tutto il territorio
secondo la strategia della regionalizzazione proposta nella dichiarazione di Alma Ata.
Tra le iniziative di maggior rilievo vogliamo segnalare a Gutierrez la scuola per personale
paramedico "Tekove Katu", funzionante da oltre 20 anni, dove circa 60 giovani delle
etnie indigene provenienti dai luoghi più sperduti, si formano per un periodo di tre anni,
per poi ritornare nei villaggi d'origine a svolgere l'attività per la quale sono stati formati
(infermiere, igienista, tecnico di laboratorio e ambientale), generalmente assunti dal
servizio sanitario pubblico. Il lavoro di fr. Tarcisio e del Vicariato di Cuevo-Camiri è stato
appoggiato in questi lunghi anni da numerosi enti pubblici e privati toscani ed italiani,
in particolar modo nel comune di Viareggio. Oggi esiste anche una associazione “Amici
del Popolo Guaranì”, che in modo più diretto sostiene l’opera di Tarcisio
(www.amicidelpopologuarani.org).


 
Ultimo aggiornamento ( giovedý 02 aprile 2009 )
 
5 per mille 2009
Scritto da Administrator   
mercoledý 14 marzo 2007

  Cari amici di P. Tarcisio,

anche quest’anno si avvicina il periodo delle DENUNCE DEI REDDITI ANNO 2009, e anche questo anno l’ASSOCIAZIONE AMICI DEL POPOLO GUARANI di Viareggio ha deciso di collaborare con gli amici di CENTRO MONDIALITA’ di Livorno(quelli che raccolgono i tappini di plastica) per la campagna del 5 PER MILLE ANNO 2009. Abbiamo già inviato alla Scuola Tekove-Katu di P. Tarcisio (€ 5000 per i generi alimentari dei giovani che la frequentano). Questi soldi sono il frutto del lavoro anno 2006-07 in collaborazione con gli amici di Livorno.

PER L’ANNO 2009 VI PREGHIAMO  DI FIRMARE SULLA DENUNCIA DEI REDDITI CHE FARETE A FAVORE DI QUESTA ASSOCIAZIONE IL CUI NUMERO DA INDICARE è: 01078610498.

I soldi raccolti saranno inviati a Padre Tarcisio per la Scuola di infermieri che per quest’anno si prevede più numerosa e oltre la Bolivia interessa i GUARANI di Argentina, Brasile e Paraguay.

 

 

invito

 

                                                                              

 


 

 


 

 

 

 

Ultimo aggiornamento ( mercoledý 18 marzo 2009 )
 
<< Inizio < Prec. 31 32 33 34 35 36 Pross. > Fine >>

Risultati 133 - 136 di 144

Chi e' online

link vari

 

 

 

 

 

 

SELVAS.org

 

Progetto

Sviluppo

CGIL

 

 

cmsr


arcoiris

 

ong

 

FLC

 

ucodep

 

 

 

 

 

 

DOMENICO ZIPOLI

Gabriele Giacomelli, Organo